Presentato oggi a Bari Centrale il Frecciargento che collegherà la città pugliese con Milano a partire dal 29 settembre.

All'iniziativa ha partecipato tra gli altri Paolo Attanasio direttore della Divisione Passeggeri Long Haul di Trenitalia.

Secondo Attanasio con i nuovi ETR 700 aumentano velocità e comfort lungo la tratta. Tra le novità sono presenti, come sappiamo i tre livelli di servizio (Business, Standard e Premium), la ristorazione a bordo, l'illuminazione a led, le prese elettriche al posto con USB e il Wi-Fi ultraveloce “multi-sim”.

Con questa tecnologia sarà possibile aggregare la capacità di banda di più operatori telefonici 3G e 4G, consentendo ai passeggeri di navigare a una velocità maggiore e in maniera più stabile e continuativa.

L'obiettivo è quello di avvicinare l'utenza al servizio Frecciarossa, quindi con maggiori comfort rispetto a quanto previsto fino ad ora. Questo, secondo Attanasio, avverrà rimpiazzando tutti i Frecciabianca con altrettanti Frecciargento entro il 2020.

Entro il primo semestre di quell'anno saranno 17 i nuovi convogli introdotti per migliorare significativamente i collegamenti tra Milano, Bologna e Venezia e la Puglia (fino a Lecce e a Taranto).

Ma la vera novità è il percorso che farà il treno, visto che per la prima volta gli ETR 700 dovrebbero essere instradati sulla linea AV tra Bologna e Milano.

Protagonista dell'evento è stato ovviamente anche il nuovo elettrotreno sceso appositamente ieri da Milano. Per l'occasione è stato attrezzato l'ultimo consegnato dalla Hitachi Rail di Pistoia, ossia l'ETR 700 n.05.

Foto di Andrea D'Albero

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Treni e tecnologia