Dopo averne già visti in altri tre episodi, torniamo a parlare di treni particolarmente insoliti che non smettono, per fortuna, di solcare i nostri binari sollevandoci dalla monotonia del quotidiano.

Le numerose livree che da qualche anno si stanno affacciando sui nostri binari permettono di osservare convogli carichi di materiale da scambiare tra vari depositi, spesso agganciati tra loro senza una particolare logica, con il risultato di creare una accozzaglia di colori e schemi che risulta alle volte davvero curiosa.

È questo il caso, ad esempio, del video sottostante dove la E.402A.012 è incaricata di trainare un convoglio composto da ben quattro livree, Frecciabianca, Intercity Giorno, Thellò di 1a classe e Thellò di 2a classe, alle quali peraltro si va ad aggiungere anche l'XMPR della macchina.

Diametralmente opposti sono invece gli invii della Regionale che però diventano "simpatici" quando contemplano composizioni da plastico, come quella visibile nel video di seguito che prevede una D.445 che traina molto semplicemente una carrozza a Piano Ribassato.
Non sappiamo se si trattasse di prove dell'aria, quel che è certo è che la composizione era davvero particolare.

Più banali ma non meno interessanti sono poi gli sconfinamenti di mezzi che normalmente non dovrebbero vedersi a determinate latitudini. Sotto questo punto di vista piuttosto curiosi sono gli invii da e per Caserta del materiale di Trenord che attraversa praticamente mezza Italia per invii in officina o per ritorni alla base.

Grazie a ciò è molto facile vedere oltre i confini della Lombardia i TSR attraversare paesaggi a loro poco noti, con l'aspetto ancora più curioso di quando detti invii riguardano i Coradia del Malpensa Express che nella loro livrea bianca e bordeaux sono una merce "rara" persino nella loro regione d'appartenenza, visto che li si può trovare su un numero ristretto di linee.

Tra i treni insoliti che circolano, tuttavia, noi continuiamo a preferire quelli che trasportano nuovi rotabili motori o comunque con cabina di guida da un deposito di appartenenza all'altro e ultimamente essi si sono verificati con buona frequenza per la consegna delle E.401 e anche delle vetture Pilota UIC-Z.

Il primo video che vi proponiamo riguarda proprio una E.401, trasferita per mezzo di una E.402B, con la particolarità di poter vedere il frontale tronco che normalmente è invisibile essendo la macchina agganciata alla carrozza.

Il secondo, invece, mostra proprio il trasferimento di tre carrozze UIC-Z Pilota agganciate tra loro simmetricamente e trainate da una locomotiva a fine servizio, la E.444R.018.

Per concludere, la nostra rassegna vede ancora una volta citato un treno cantiere, uno dei più particolari che abbiamo visto negli ultimi tempi.

Una E.652 è incaricata di trainare una infinita serie di mezzi della Salcef tra i quali spuntano anche alcuni locomotori.
Un treno davvero insolito e curioso che non a caso è rarissimo vedere in giro poiché solitamente, per le forti limitazioni imposte dai mezzi che lo compongono, si preferisce farlo spostare di notte.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia