Il 18 novembre 1987 si apre uno sfortunato ma comunque storico capitolo per la trazione elettrica delle Ferrovie dello Stato

Nelle fredde giornate autunnali della campagna romana, la E.492.001 inizia i primi test sotto la catenaria monofase installata tra Aurelia e Civitavecchia e alimentata a 25 kV, 50 Hz.

La locomotiva, nella sua sgargiante livrea colore giallo senape e rosso, si muove in completa autonomia proseguendo nella analisi del "nuovo" sistema di alimentazione anche nei mesi seguenti. Successivamente, stessa sorte tocca anche alla E.491.001, alla E.491.004 e alla E.491.005.

Delle venticinque unità costruite, la E.492.001 è la prima ad essere trasferita in Sardegna, dove trova posto nel Deposito Locomotive di Cagliari.

Il resto della storia è noto. Nel 1989 il progetto di elettrificazione subisce una battuta di arresto.

Mutati orientamenti politici e tagli governativi di spesa inducono l'amministrazione delle FS a bloccare i lavori quando già è stata realizzata la tratta Cagliari-Decimomannu, al taglio degli ulteriori investimenti mentre la consegna delle locomotive e l'esborso delle somme per il pagamento prosegue nonostante il progetto sia stato definitivamente cancellato.

Le locomotive vengono riportate sulla terra ferma e iniziano un calvario che sembra non avere fine. Per lunghissimo tempo vengono accantonate in diverse località della Penisola tra cui Livorno San Marco e Foligno.

Il triste epilogo, dopo anni di accantonamento, arriva oltre 20 anni dopo.

Nel maggio 2011 si ha notizia della vendita alla società di demolizioni Billfinger Berger di Bari di 9 unità. Successivamente tra il 14 settembre e il 18 ottobre 2016, ulteriori 8 unità sono inviate a San Giuseppe di Cairo per la demolizione, seguite poco tempo dopo da quelle mancanti.

A novembre 2016, la E.491.011 viene acquisita dalla Fondazione FS per essere preservata dalla demolizione prevista e conservata quindi come rotabile storico. La macchina di stanza a Foligno, viene riverniciata esteriormente e resa conservata statica.

Di questo gruppo di sfortunate macchine resteranno questo esemplare, le appena citate corse prova e pochi altri eventi salienti che andiamo a ricordare.

Le E.491.005, .006, .007 e .009 saranno protagoniste di test in Francia nel 1990 mentre la E.491.010 sarà esposta a Eurailspeed 1995 a Lille, dove sarà inviata per motivi di servizio insieme ad un ETR 460 e ad un ETR 500.

La E.492.004 sarà invece utilizzata per prove sulla tratta attrezzata monofase tra Panicale - Sanfatucchio e Castiglion del Lago nel novembre 2000 venendo poi inviata per possibile vendita in Ungheria a febbraio 2001 e in Serbia a ottobre dello stesso anno.

Tutti questi tentativi andranno falliti, così come quelli di cederle in Francia, Turchia e Bulgaria.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Treni e tecnologia