I lavori procedono di gran carriera tra Pistoia e Montecatini, ma il raddoppio dell'intera tratta è ancora una chimera.

Questo perché ci sono ancora tanti, troppi, nodi da sciogliere per la sua realizzazione sull'intera tratta.
Su tutti, c'è la questione dell'attraversamento urbano di Montecatini, con i treni che già sfiorano i palazzi della città con il binario unico; col raddoppio, servirebbero pesanti interventi urbanistici per ovviare al passaggio dei convogli.

Andiamo per ordine.

È stato avviato (ed è in linea con le tempistiche previste) il primo lotto del raddoppio, quello tra Pistoia e Montecatini (alle quali si riferiscono le fotografie a corredo). Un punto importante è la galleria del Serravalle, realizzata ex novo e parallela a quella già esistente (che verrà mantenuta come tunnel di servizio).

Contestualmente al raddoppio, stanno per essere eliminati decine di passaggi a livello: l'attraversamento per le auto della ferrovia sarà permesso da alcuni sovrappassi e sottopassi, anche questi rientrati nel piano di lavoro a cura di RFI.

 

La conclusione del primo lotto permetterà al servizio metropolitano con il capoluogo di regione di attestarsi non più solo a Pistoia, ma fino a Montecatini.

Il nuovo servizio di metropolitana di superficie con Firenze porterà un primo vero tangibile miglioramento per il servizio viaggiatori dei montecatinesi. 

E verso Lucca? Per ora non cambia nulla.

Il progetto "lato mare", come anticipato, è in fase di stallo all'altezza del centro di Montecatini.
In città sono nati molti comitati spontanei di cittadini che vogliono chi il raddoppio in sopraelevata, chi lontano dal centro abitato e chi in sotterranea (quest'ultima è la possibilità meno accreditata: il sottosuolo di Montecatini è ricco di acqua termale superficiale).

In realtà, da crono-programma, il secondo lotto non sarebbe tanto quello tra Montecatini e Pescia, bensì quello tra Pescia e Lucca.

I lavori anche qui non sono ancora iniziati, ma in questo caso il compito dei tecnici di RFI sarà facilitato dalla conformazione del territorio: molta campagna e pochissime case in prossimità dei binari; qui, realizzare il raddoppio sarà relativamente semplice.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia