Occhi puntati sul set del Treno Azzurro, le ALn 556 e tante riedizioni di 402B ed E.402A, E.652 e nuove E.646. Vediamo il catalogo nel dettaglio.

Prima di parlar di modelli però, non possiamo che rilevare alcuni aspetti negativi di questa presentazione. 

Il catalogo non è nient'altro che una serie di pagine web riempite quasi esclusivamente di disegni o fotografie dei treni veri, insomma non un CAD né un disegno del modello, cosa che lascia pensare che sia tutto piuttosto in alto mare. Magari non è così ma lo sembra.

Altra grave mancanza, quella della lingua italiana: le descrizioni nella nostra lingua ci sono nella pagina descrittiva dei modelli, mentre nel catalogo generale c'è solo l'opzione inglese.
Mettiamoci anche i prezzi, indicati in sterline e in dollari, quindi poco o niente indicativi sul reale prezzo in euro sul mercato italiano.

Infine il catalogo... non è un catalogo,ma appunto una serie di pagine web, per altro non troppo intuitive che si caricano anche lentamente.
Oltretutto facciamo davvero fatica a capire perché la ditta abbia scelto di non produrre più il PDF informandone i clienti con queste parole :"Quest'anno non sarà possibile scaricare o consultare la versione in pdf. Sarà disponibile solo la versione cartacea presso i nostri rivenditori". 

Fatta questa doverosa premessa, passiamo alle novità presentate.

La prima visibile è senza dubbio il doppio set del Rapido R30/R33 "Treno Azzurro" composto da carrozze 1959 e soprattutto da bagagliaio/posta 1949 che sarà disponibile a luglio.

Ritornano le ALn 556 motorizzate e non in varie livree ed epoche, sempre nella versione FIAT già vista qualche anno fa e parimenti tornano anche le E.402B sia in livrea originale che in quella IC Giorno. Per quanto riguarda la prima, speriamo in nuova numerazione visto che non è dato sapere né la marcatura né se ha la fascia rossa frontale; tutto ciò sarà disponibile da giugno.

Altre novità importanti sono le E.645 ed E.646 poliedriche (tra cui una pensata esplicitamente per il Treno Azzurro) mentre tra i ritorni si rivede la E.402A declinata, se abbiamo capito bene, in livrea originale con pantografi 52 con strisciante piano e XMPR con lateralizzazione e pantografi 52/92.
Nuove numerazioni anche per E.652, declinate in livrea d'origine sia prototipo (.004) che di serie ma anche in XMPR e nella nuova livrea Mercitalia, attese per novembre.

Da notare che per tutti i modelli ci saranno due disponibilità, analogico in comune e alternativamente DCC o DCC Sound.

Per quantro riguarda le Carrozze tornano nuove numerazioni delle sempreverdi UIC-Z sia in livrea bigrigia che bandiera mentre tornano riedizioni di UIC-X sia passeggeri che bagagliai un po' in tutte le livree.

Set degni di nota sono poi quelli con 4 carrozze Gran Confort serie ‘85/‘88 in livrea d’origine con vettura Ristorante serie ‘88 tetto cannellato. Vengono proposti in quattro varianti, livrea bandiera, livrea bandiera logo XMPR, XMPR con loghi di primo tipo e XMPR con loghi Trenitalia.Consegne che vanno dal primo al secondo quadrimestre.

Interessanti, poi, anche le le carrozze IC Giorno, disponibili in set da due pezzi: una carrozza di seconda classe ed una ex prima declassata. Sarà interessante vedere chi vincerà la "gara" - già lanciata da ACME - su questo treno ormai diventato un classico dei binari italiani.

Altri due set interessanti sono quelli delle carrozze progetto 901/300 "in XMPR livery" (ma nel figurino si vedono due carrozze in livrea Frecciabianca) e le sorelle in livrea Frecciabianca (ma nel figurino troviamo quelle in XMPR, tanto per rimanere nel tema "confusione").

Una novità che abbiamo gradito molto riguarda l'Italia... di striscio. Stiamo parlando del set da tre vetture UIC-Z in livrea Arriva Alex che circolano ogni giorno in Germania.

Vapore italiano? La faccenda si risolve con la sola 743 390 con fanali elettrici, tender a carrelli 2'2' t22, epoca III-IV. Disponibile da febbraio, in versione normale e digitale con Sound. 

Il link alla pagina di presentazione è questo.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia