L'International Port Area di Xi'an e l'operatore intermodale svizzero Hupac lanciano la loro collaborazione per potenziare il trasporto merci su rotaia tra Italia e Cina.

Oggi, il primo treno Milano-Xi'an ha lasciato il Terminal Busto Arsizio-Gallarate. Questo punto di svolta per il trasporto intermodale sull'asse est-ovest, è stato celebrato con ospiti internazionali di rilievo.

Dopo un'accurata preparazione, gli esperti nella logistica di Hupac e dell’International Port Area di Xi'an hanno dato il via alla partenza di un treno dal terminal di Busto Arsizio-Gallarate con destinazione Xi'an, nella provincia di Shaanxi, in Cina nord-occidentale.

A questo evento hanno partecipato ospiti internazionali tra cui: Lian Gui, vice governatore della provincia di Shaanxi; leader e autorità attivi nella Provincia di Shaanxi e nella città di Xi'an; Félix Baumann, console generale della Confederazione Svizzera; Silvia Volpato, direttrice delle infrastrutture per la navigazione, l'intermodalità e lo sviluppo territoriale della Regione Lombardia; Paola Magugliani, assessore alla cultura di Busto Arsizio e Andrea Cassani, sindaco di Gallarate. Hupac è stata rappresentata da Michail Stahlhut, CEO di Hupac Intermodal e Alberto Grisone, direttore Development Russia & CIS countries.

Il terminal di Busto Arsizio-Gallarate ha agito come piattaforma logistica per questa nuova sfida. Nel pomeriggio è partito il primo treno-test per incoraggiare una nuova collaborazione tra Europa e Cina e per aprire le porte al mercato internazionale. Il Milano-Xi’an Express Freight ha un tempo di transito di 18 giorni. L'obiettivo a lungo termine di Hupac è una frequenza settimanale. Per questo periodo di prova il treno circolerà con una frequenza mensile o bimensile.

Hupac sta perseguendo una strategia di sviluppo dell'asse intercontinentale est-ovest come naturale integrazione dei suoi tradizionali mercati europei. Con le sue filiali di Mosca e di Shanghai, costituite rispettivamente nel 2011 e nel 2016, e con l'acquisto di materiale rotabile per lo scartamento largo russo, Hupac ha preparato il terreno per nuove aree di attività in Oriente ed Estremo Oriente. L'obiettivo generale è quello di stabilire un grande canale che colleghi risorse, prodotti e mercati tra ovest e est.

È anche una grande opportunità per l'economia italiana e della Regione Lombardia, la quale è rivolta agli scambi commerciali da e per la Cina. Gli ultimi accordi firmati dalle due nazioni e il potenziamento di questi collegamenti apriranno nuovi sbocchi per la crescita di entrambi i mercati.

Foto Hupac

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia