Cambiano ancora una volta le regole per viaggiare sui treni regionali perché alcune regioni come Piemonte e Toscana tornano a stringere i cordoni.

Alla luce di ciò e a seguito delle disposizioni emanate dalle Regioni Veneto (n° 81 del 31 luglio), Friuli Venezia Giulia (n° 24 del 2 agosto), Province Autonome di Trento (Ordinanza del 29 giugno) e Bolzano (n° 10967 del 26 giugno), Lombardia (n° 590 del 31 luglio), Liguria (n° 51 del 1° agosto), Emilia Romagna (n° 120 del 25 giugno), Marche (n° 34 del 30 luglio), Puglia (n° 273 del 29 giugno), Calabria (n° 57 del 24 luglio), Regione siciliana (n° 30 del 31 luglio) e Regione Autonoma della Sardegna (n° 36 del 31 luglio),solo all’interno delle medesime è possibile utilizzare tutti i posti a sedere disponibili non considerando la presenza di eventuali marker rossi.

È inoltre possibile utilizzare tutti i posti in piedi esclusivamente in Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Liguria, Regione siciliana e il 25% dei posti in piedi esclusivamente in Lombardia.

Rimangono obbligatori l’uso dei dispositivi di protezione per naso e bocca e la frequente igienizzazione delle mani.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.