Al via il rimborso degli abbonamenti delle Frecce per le persone che non hanno potuto viaggiare a marzo con Trenitalia.

Il provvedimento rientra nelle azioni messe in campo dalla società di trasporto del Gruppo FS dopo l’emergenza Coronavirus e segue quello già adottato per il rimborso dei biglietti dei treni della media e lunga percorrenza.

Sul rimborso degli abbonati Trenitalia ha agito muovendosi in autonomia, trattandosi di un titolo di viaggio venduto per sua libera scelta e senza il contributo finanziario di risorse pubbliche, mentre sugli altri abbonamenti (regionali e Intercity) le modalità sono in corso di definizione con i committenti: le singole Regioni e i Ministeri competenti.

Gli abbonati AV e delle altre Frecce Trenitalia potranno richiedere il rimborso dell’abbonamento che sarò loro riconosciuto in misura proporzionale alla parte non utilizzata, per il periodo dal 10 al 31 marzo 2020.

Le richieste possono essere inviate compilando l’apposito web form disponibile sul sito web trenitalia.com. I viaggiatori riceveranno un bonus elettronico che avrà durata di un anno a partire dall’emissione. Per i carnet per le Frecce e ancora validi alla data del 10 marzo, verrà automaticamente prorogata la validità per quattro mesi successivi alla data di scadenza.

Le misure si aggiungono a quelle già adottate, in via autonoma e per sensibilità sociale, da Trenitalia che ha garantito alla propria clientela il rimborso integrale di qualsiasi tipologia di biglietto.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.