Incubo sul treno: un ragazzino di 17 anni è stato aggredito con una bottiglia rotta e poi colpito più volte per 20 euro. La Polfer scongiura il peggio.

Ha dell'assurdo quanto accaduto sul treno Napoli - Caserta lo scorso giovedì.

Un uomo di 43 anni, pregiudicato campano, è stato arrestato dalla Polizia dopo la sua rapina ai danni di un ragazzino egiziano di 17 anni, minacciato e poi colpito con una bottiglia rotta

Chissà come sarebbe andata se la Polfer non fosse intervenuta prontamente a bordo treno, dopo che il 43enne si era accanito contro il giovane nonostante la rapina fosse andata a segno.

L'uomo ha avvicinato il giovane con una scusa e poi gli ha mostrato la bottiglia rotta quando erano vicini, intimandogli di dargli i soldi.

Recuperati 20 euro dal giovane impauritissimo, l'uomo ha comunque colpito il ragazzino inerme, che è stato salvato dalla Polfer fortunatamente in servizio a bordo proprio di quel convoglio. 

In stazione a Caserta il 43enne è stato arrestato, mentre il ragazzino è stato curato dai sanitari del 118 per le contusioni sofferte.

Un atto vile e violento, accaduto - ancora una volta - su un treno. Un plauso alla Polfer a bordo treno che è riuscita a salvare il giovane da un'aggressione ancor più terribile.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.