La “Transiberiana d’Italia” è uno degli esempi più riusciti di turismo ferroviario italiano: quasi 9mila viaggiatori in un mese. E mercoledì 26 il gran finale.

E' in programma appunto per mercoledì 26 dicembre, con la collaborazione dell'Associazione isernina “Le Rotaie”, il treno storico gestito da Fondazione FS per Carovilli in occasione del presepe vivente.

Evento -ovviamente- sold out da mesi.
I visitatori che ancora non sono riusciti a visitare queste zone con il mitico trenino non devono rattristarsi: c'è già grande fermento per il calendario 2019, dove i borghi molisani, abruzzesi e le riserve naturali che li impreziosiscono giocheranno nuovamente un ruolo importante.

Una volta tanto una ferrovia risorge da una "morte certa" ad un successo turistico davvero sperato. 

Fino a poco tempo fa ipotizzare il ripristino del trasporto locale su rotaia sembrava utopia. Oggi, invece, appare la scelta più logica, probabilmente l’unica in grado di assicurare uno strumento capace di rendere attraente ed unico un territorio afflitto da crisi economica e demografica.

Una bella sfida per il territorio molisano e abruzzese, che dovrà saper "reggere" la domanda turistica sempre più alta incanalata dalla “Transiberiana d’Italia”. 

Quel che certo è che il rischio di abbandono di questa splendida linea sempre definitivamente scongiurata.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.