La Deutsche Bahn è in crisi da diversi mesi, tra treni cancellati, ritardi, scioperi e problemi alle infrastrutture. Il "mito" tedesco si sta sgretolando.

Il tabloid Bild ha recentemente scritto parole al vetriolo contro le proprie ferrovie, dando voce ad un malcontento molto presente nella nazione.
Lo riporta il quotidiano online "IlPost": "Siamo una delle nazioni industriali più ricche del mondo, ma abbiamo una delle peggiori ferrovie del mondo".

Sembra una bestemmia, ma dati alla mano il sistema ferroviario tedesco appare in affanno come non mai.
Fino a pochi anni fa, l'indice dei treni in orario toccava il 95% per le DB. Un dato che si è ridotto di un terzo nell'ultimo anno.
Gli esperti del settore indicano tra le cause principali della crisi un problema sistematico di scarsi investimenti nelle infrastrutture, nonostante una rete Alta Velocità piuttosto estesa ancorché non più di primissimo livello.

La Pro Rail Alliance tedesca, in un recente sondaggio, sostiene che il 90 per cento dei tedeschi vorrebbero maggiori investimenti nella rete nazionale. Un dato da non credere, ma che effettivamente rispecchia la realtà dei fatti.

I critici sostengono che i problemi di Deutsche Bahn siano legati ad una crisi nazionale negli investimenti infrastrutturali, con migliaia di ponti, strade e ferrovie da aggiornare tecnicamente (se non addirittura riparati) e apparati di sicurezza da implementare.

Questo perchè, secondo l'opinione pubblica, nel recente passato il governo avrebbe investito poco nelle infrastrutture, privilegiando troppo (paradosso, se visto con gli occhi italiani) gli investimenti su welfare e sociale.

Un'altra critica mossa alle DB è stata quella di aver pensato troppo al trasporto merci e poco a quello passeggeri.

Un dato di nuovo paradossale (soprattutto se si pensa all'Italia!), ma sostenuto dal fatto che per anni il trasporto di passeggeri ha rappresentato solo il 30 per cento circa delle attività di Deutsche Bahn.

Il settore logistico DB Schenker, attualmente di proprietà delle DB, sarebbe una "palla al piede" in quanto a fronte di conti in attivo, assorbirebbe la quasi totalità delle risorse e degli investimenti delle ferrovie tedesche che -secondo molti- potrebbero invece essere destinate al trasporto passeggeri.

Insomma, seppur così perfetta agli occhi di mezzo Mondo, anche la Germania ha i suoi scheletri nell'armadio. E molti, a quanto pare, viaggiano in treno.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.