Una prima tranche di creditori (appaltatori e fornitori in prededuzione) riceverà nei prossimi giorni da Ferrovie del Sud Est pagamenti per circa 60 milioni di euro secondo quanto previsto dal Piano concordatario approvato dal Tribunale di Bari.

Inoltre, nei prossimi mesi la società del Gruppo FS avvierà i pagamenti ai creditori privilegiati e, nei termini del Piano concordatario, a quelli chirografari.

Per il Gruppo FS Italiane, che ha acquisito due anni fa l’intero capitale della società, Ferrovie del Sud Est è un test su base nazionale per un moderno tipo di mobilità integrata tra ferro, gomma e infrastruttura, e la conferma della focalizzazione del Gruppo FS sul trasporto locale, le persone e il territorio.

Dopo quasi due anni di procedura di concordato, Ferrovie del Sud Est è oggi un’azienda che ha la capacità per intervenire efficacemente sull’infrastruttura e nel trasporto. Il programma di investimenti complessivo ammonta a circa 600 milioni di euro: 90 destinati all’acquisto di nuovi treni e 400 per interventi infrastrutturali, in relazione alla sicurezza e all’adeguamento della rete ai nuovi standard tecnologici, con fondi della Regione Puglia, del Ministero dei Trasporti e dell’Infrastruttura e di FS Italiane.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.