Per la sedicesima volta dall’inizio dell’anno scolastico, alcuni studenti lombardi sono rimasti a piedi all'uscita da scuola a causa dei ritardi dei treni. Scoppia la polemica. 

Non è un gran periodo per Trenord e per i pendolari lombardi. Il sindaco di Bozzolo, Giuseppe Torchio, lancia l'ennesima accusa dopo un nuovo disservizio di Trenord.

In sostanza, come riporta il sindaco in un intervento al quotidiano "La Voce di Mantova", alcuni ragazzi al rientro da scuola non sono riusciti a tornare a casa per via di una catena di guasti, ritardi e soppressioni dei treni.

Secondo il quotidiano, sabato scorso il treno delle 12.09 in partenza da Cremona per Mantova è stato sostituito da un autobus da circa 50 posti, lasciando a piedi molti passeggeri che non sono entrati sul bus.

Il giorno prima, invece, il treno in partenza da Cremona alle 13.30 è rimasto per 45 minuti alla stazione di Villetta Malagnino in attesa della coincidenza con Mantova; col risultato che molti ragazzi di Piadena sono arrivati in stazione in forte ritardo e non hanno trovato un bus per Bozzolo in tempo utile.

Lo stesso sindaco si è detto contrariato di quanto accaduto e ha annunciato di voler parlare della questione con il presidente della Regione Fontana all’incontro del 21 gennaio.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.