Nella distensione tra le due Coree si aggiunge un nuovo capitolo.

Per la prima volta in dieci anni, infatti, un treno della Corea del Sud è entrato in Corea del Nord.

A bordo del convoglio erano presenti dodici ingegneri e funzionari di Seul con il compito di studiare la rete ferroviaria del Nord della penisola.

L'obiettivo, che risulta piuttosto ambizioso, è quello di unire, un giorno, le linee dei due paesi visto che il collegamento tra i sistemi ferroviari è stato uno degli accordi presi all'inizio di quest'anno nello storico vertice tra il leader nordcoreano Kim Jong-un e il presidente del Sud, Moon Jae-in.

Per gli amanti dei dettagli, sei sono le carrozze che trasportano decine di ufficiali e ingegneri sudcoreani che ispezioneranno 1.200 chilometri di binari per 18 giorni. L'accesso nel paese del Nord, che rimane sottoposto a pesanti sanzioni economiche per il suo programma nucleare, ha richiesto un permesso speciale da parte delle Nazioni Unite per portare le merci proibite.

Inutile dire che la differenza tra le reti ferroviarie nel Nord e nel Sud è risultata sorprendente, con i treni sulla rete fatiscente del Nord che si muovono spesso a passo di lumaca, rispetto alle linee ad alta velocità del Sud. Ammodernare le linee di Pyongyang per portarle agli standard internazionali potrebbe richiedere anni o decenni di lavori e miliardi di dollari di investimenti.

Del resto lo stesso leader del Nord, Kim Jong-un, aveva ammesso - durante il vertice con Moon - che i treni del suo Paese sono in uno stato "imbarazzante".

Foto di calflier001 - KOREAN RAILWAYS (KO RAIL) FREIGHT TRAIN AT INCHON STATION SEOUL SOUTH KOREA OCT 2012, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=26361602

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.