Le ferrovie serbe, da anni pressoché immobili rispetto all'acquisto di nuovi rotabili motori, hanno firmato a Belgrado un accordo fra la società Serbia Cargo, parte del gruppo Ferrovie dello Stato serbe, e la compagnia Siemens Ag Austria per l'acquisto di 8 locomotori.

Secondo quanto riportato dalla stampa locale, la firma è avvenuta presso la sede del Museo ferroviario della capitale serba alla presenza del ministro serbo dell'Edilizia, infrastrutture e trasporti Zorana Mihajlović.

Le locomotive oggetto del concordato sono 8 Vectron di Siemens e il valore dell'acquisto è di 32 milioni di euro con l'operazione che è stata resa possibile da un prestito concesso dalla Banca europea per la ricostruzione e sviluppo (Bers).

Mihajlović ha osservato che si tratta dei più moderni locomotori acquistati negli ultimi 30 anni dalla Serbia e che la consegna avverrà a fine marzo 2019, ovvero molto prima di quanto inizialmente programmato.

Il ministro ha infine osservato che fino ad ora sono stati ristrutturati 300 chilometri della rete ferroviaria nazionale, mentre altri 300 lo saranno a partire da fine maggio. L'investimento complessivo sulla rete ferroviaria, ha aggiunto, sarà di circa 5 miliardi di euro.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.