L'Italia è un paese senza dubbio pieno di contraddizioni, dove se da un lato si fa di tutto per impedire la costruzione di nuove linee da Alta Velocità, dall'altro si richiede di continuo la fermata dei treni "di rango" per ulteriori stazioni.

Una mozione trasversale, a firma di Giovanni Donzelli (Fdi) ed Enrico Sostegni (Pd), approvata a maggioranza dal consiglio regionale, con i voti contrari del Movimento Cinque Stelle e della Lega oltre all’astensione di Mdp e Gruppo misto chiede a tal proposito che la Giunta toscana s’impegni a "intervenire presso l’ufficio regionale dei trasporti pubblici e gli altri soggetti di competenza, al fine di valutare la fattibilità di una variazione della tabella di marcia dei convogli Alta velocità Frecciabianca e Frecciargento, per permettere la sosta nella stazione di Empoli". 

A illustrare la mozione in aula è stato lo stesso Sostegni che ha spiegato che si chiede una valutazione "vista l’importanza della stazione di Empoli", per capire "l numero dei viaggiatori interessati all’Alta velocità". Concorde, ovviamente, Donzelli: "Grazie alla proposta di Fratelli d’Italia l’alta velocità fermerà anche a Empoli. Il consiglio regionale ha infatti approvato la mozione da noi presentata, che è stata accolta ed emendata dalla maggioranza. Siamo felici di essere arrivati a questo importante risultato. Una risposta concreta che arriva nella mia ultima seduta prima di lasciare il consiglio regionale per trasferirmi alla Camera e che dimostra così la concretezza e l’attenzione di FdI per i problemi del territorio".

Fratelli d'Italia ha fatto approvare l’analoga iniziativa anche in Comune a Empoli grazie al capogruppo del centrodestra Andrea Poggianti. La mozione approvata prevede che quattro treni ad alta velocità attivi sulla tratta Genova-Roma – due Frecciargento e due Frecciabianca – facciano una sosta di due minuti anche nella stazione di Empoli in fasce orarie differenti: due intorno alle 8e due poco dopo le 21.

La mozione, fortunatamente, impegna la Regione a non penalizzare in alcun modo il traffico dei treni pendolari. "Con un impatto risibile sulle tabelle di marcia – conclude Donzelli – ci sarà un importante beneficio per un comprensorio di centrale importanza, con i suoi oltre 150mila abitanti e un forte e caratteristico tessuto economico e imprenditoriale".

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.