Il consiglio di amministrazione di RENFE ha approvato lunedì la gara per l’acquisto di 211 treni a grande capacità destinati al servizio pendolari, per un importo di 2.270,5 milioni di euro.

In totale, la gara ammonta a 2.726,6 milioni di euro. Tale importo comprende l'acquisto del materiale rotabile, la manutenzione di parte dei treni acquistati per 15 anni, nonché gli strumenti e il magazzino iniziale necessari per tale mantenimento. La manutenzione di primo livello sarà effettuata attraverso una società mista con Renfe Fabricacion y Mantenimiento.

L’obiettivo di questa operazione è rinnovare il parco rotabile per massimizzare la capacità di trasporto nei servizi ferroviari suburbani altamente saturi in punti critici, come, ad esempio, le Cercanías de Madrid, il tunnel Sol o il tunnel Recoletos. Per questo verranno acquisiti treni di almeno 900 posti, che consentiranno un aumento del 20% della capacità rispetto all’attuale flotta di treni Civia.

Dei 211 convogli, 176 avranno una lunghezza di 100 metri e 35 di 200 metri. Entrambe le modalità hanno la possibilità di crescere in lunghezza, se necessario. I nuovi treni pendolari avranno una migliore accessibilità e maggiori comfort per i passeggeri, l’accesso ai disabili, con aree per biciclette e carrozzine e Wi-Fi pubblico.

L’offerta include la possibilità di acquistare fino a 120 treni supplementari anche in due lotti e un periodo di manutenzione.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.