Trenitalia avrebbe deciso di dimezzare i rincari degli abbonamenti mensili finora previsti sui Frecciarossa. Lo ha spiegato ai rappresentanti delle Regioni l’amministratore delegato, Barbara Morgante. Il presidente della regione Piemonte, Sergio Chiamparino, e il suo assessore, Francesco Balocco, avrebbero chiesto con forza l’annullamento del provvedimento trovando però le porte chiuse.

In tal modo la tessere mensile da utilizzare sette giorni in ogni fascia oraria avrà un rincaro del 17,5% invece che del 35% previsto finora mentre l’abbonamento 5 giorni valido in tutte le fasce orarie avrà un incremento del 10% invece che del 20%. Sulla Torino-Milano equivale a 34 euro in più al mese.

L’azienda rimborserà i pendolari che hanno già acquistato l’abbonamento e Trenitalia ha ottenuto l’apertura di un tavolo con il Governo che entro 6 mesi dovrà valutare ipotesi alternative per sostenere il costo di questo servizio. Ieri l’ad di FS, Renato Mazzoncini, ha lanciato la proposta di aumentare i numeri di treni in grado di utilizzare la linea ad alta velocità e di inserire questo servizio che soddisfa una nuova categoria di utenti all’interno di un contratto di servizio con contributo pubblico. 

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia