Trenitalia sta studiando dei meccanismi atti a mitigare i rincari degli abbonamenti ai Frecciarossa, in attesa della convocazione di un tavolo con il Governo e con le Regioni che dovrebbe portare alla definizione di un contratto di servizio che permetta di portare più treni Alta Velocità a circolare sulle linee predisposte.

Lo ha reso noto l'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Renato Mazzoncini, al termine dell'audizione alla commissione Trasporti del Senato, e dopo le polemiche dei pendolari: «Lavoriamo a un transitorio che non tenga tutti sulle barricate. Noi - ha detto - siamo a disposizione per sederci al tavolo e capire come affrontare seriamente il problema. Ne ho parlato con Delrio da cui sono passato questa mattina e ci siamo trovati molto d'accordo, forse è venuto il momento che il problema sia affrontato».

L'apertura di Mazzoncini arriva dopo che molti senatori della Commissione Trasporti hanno dato il via libera alla convocazione di un tavolo politico che si muova in tale direzione. In particolare Esposito e Borioli del Partito Democratico hanno chiesto di congelare gli aumenti delle tessere mensili. Adesso sarà compito di Trenitalia definire gli strumenti per mitigare i rincari anche intervenendo sulle prenotazioni.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia