L’agenzia giornalistica Serba Tanjug, riportava lo scorso 14 gennaio, la notizia che il “treno della discordia”, partito da Belgrado e diretto a Kosovska Mitrovica, decorato con la bandiera serba e la scritta in 21 lingue “Il Kosovo è Serbia” è stato fermato alle 16:30 a Raska, a ridosso del confine col Kosovo. Quello di sabato doveva essere il viaggio inaugurale dopo 18 anni di interruzione e a bordo, oltre ai normali passeggeri, c’erano politici, funzionari serbi e giornalisti. Non è chiaro se a fermare il convoglio sia stato il primo ministro serbo Vucic, o il presidente kosovaro, Hamci.

Ad ogni modo, dopo la sosta, i passeggeri diretti a Kosovska Mitrovica hanno proseguito il viaggio in autobus, mentre esponenti politici e funzionari serbi sul convoglio hanno fatto ritorno con lo stesso treno nella capitale serba.

In merito alla vicenda il presidente kosovaro ha detto che: “Il Kosovo rispetta la libertà di movimento di persone e beni, ma l’ingresso di un treno con affissi slogan nazionalisti serbi, contrari alla costituzione kosovara, è totalmente inaccettabile. Inoltre ci sono passeggeri e alte cariche della Serbia su questo treno che non hanno il permesso di entrare nel Paese. Tutto quello che è illegale e che viola potenzialmente la sovranità del Kosovo dovrebbe essere evitato. Questo treno è l’ultima delle provocazioni e le autorità kosovare prenderanno immediati provvedimenti legali per fermarlo”.

Il premier serbo ha risposto: “Le autorità kosovare hanno mandato unità speciali armate al confine per arrestare il macchinista del treno e i passeggeri: inizialmente pensavamo fosse per arrogarsi una sorta di vittoria politica. Ma poi abbiamo realizzato che quello che vogliono è provocare un conflitto su larga scala”.

Il tentativo serbo di rimettere in funzione, 18 anni dopo la fine del conflitto in Kosovo del 1998-99, la linea che collega Belgrado a Kosovska Mitrovica nel nord del Kosovo, si è scontrato con la dura opposizione del governo di Pristina che ha visto in questo tentativo una atto di chiara provocazione.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia