Alessandro Sorte, Assessore Regionale Infrastrutture e Mobilità presso la Regione Lombardia, ha inaugurato stamattina il primo treno Italia - Cina, che collegherà direttamente Mortara a Chengdu.

Il convoglio impiegherà circa 18 giorni a coprire i 10.800 chilometri che separano le due città. Partito questa mattina dall’interporto della cittadina pavese, il convoglio per la prima volta collegherà direttamente Italia e Cina.

"Oggi è un grande giorno che rimarrà nella storia" ha detto Sorte. "Questo collegamento ha per noi una rilevanza importantissima. Regione Lombardia in tempi non sospetti ha investito sul polo di Mortara quasi 10 milioni di euro e ne stanzierà altri ancora".

Il treno è composto da 17 carri in grado di caricare 34 container e trasporta macchinari, mobili, prodotti in metallo, piastrelle e automobili. Per arrivare a destinazione attraversa l’Europa toccando Polonia, Bielorussia, Russia e Kazakistan per arrivare poi in Cina. "Con l’apertura dell’instradamento del treno, il tempo di transito dall’Italia verso la provincia cinese del Sichuan è ridotto a circa 18 giorni, rispetto ai 40-45 che impiegano le navi via mare" fanno sapere da Regione Lombardia. "Per il futuro si prevede un incremento di trasporto di macchinari, mobili, elettronica, automobili, moda, cibo e vino. La recente riduzione dei dazi doganali all’importazione in Cina consentirà di arricchire ulteriormente la tipologia delle merci destinate al mercato cinese".

Entro il 2018, su questa tratta dovrebbero essere presenti almeno tre coppie dei treni alla settimana mentre per il 2020 sono previsti 20 convogli alla settimana. "Siamo convinti della necessità di stringere ulteriormente i rapporti con la Cina. L’inaugurazione di oggi non è che l’ultima dimostrazione. Anche questa volta posso dire che la Lombardia è stata la locomotiva d’Italia". ha concluso Sorte.

Foto Facebook Alessandro Sorte

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia