“Esiste la geopolitica: i tedeschi, lo dico con tutto il rispetto, fanno i loro interessi”. Queste le parole del ministro dei Trasporti Graziano Delrio, in merito alla trattativa per Alitalia.

Ha quindi aggiunto al festival "Economia come": “Non si può agire come se non contasse niente non avere una compagnia nazionale: i patti devono essere chiari”.

“Non possiamo - ha proseguito il ministro - fare a meno di protagonisti legati al territorio nazionale”. A tale proposito Delrio ha fatto l’esempio dell’Africa: “Se sono dipendente da una grande compagnia che sposta tutti i voli per l'Africa 200-300 km più a Nord mi risulta difficile essere protagonista in Africa”. Un po' quello che è successo con “l’accordo con Air France e Klm, che ha messo in minoranza Alitalia sui voli per l’America”.

Ha spiegato ancora: “non voglio essere vittima della globalizzazione ma voglio starci dentro con i piedi dritti”. Tra l’altro, ha concluso, “far fallire una compagnia che garantisce il 51% dei collegamenti domestici vuol dire far scomparire metà dei voli e un pezzo dell'economia italiana e non c’è nessuna compagnia al mondo che può far fronte rapidamente a una situazione del genere”.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia