Google Maps si avvia verso una completa integrazione tra mezzi di trasporto differenti tramite una nuova funzione sviluppata.

Finora quando si cercava un’indicazione e si sceglieva l’opzione dei mezzi pubblici, per coprire il “primo e ultimo miglio”, ossia lo spazio per arrivare alla fermata dell’autobus o del treno e quello per raggiungere la destinazione finale, l’applicazione suggeriva di andare a piedi.

Tuttavia, come molti lettori avranno notato, alle volte lo spazio da seguire è piuttosto ampio e spesso non facile per le condizioni meteo o per motivi personali. Per questo motivo Google Maps introduce una nuova funzione che suggerisce mezzi alternativi per coprire “primo e ultimo miglio”, come biciclette, servizi di ride sharing oppure Uber.

Per cominciare a sfruttare la nuova funzionalità di Google Maps bisogna aggiornare l’applicazione all’ultima versione, anche se il rilascio ufficiale dell'aggiornamento inizierà la prossima settimana e riguarderà 30 Paesi in tutto il Mondo.

Nelle settimane successive lo stesso coprirà gran parte dei paesi dove è disponibile il prodotto di Mountain View.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia