Torna, da venerdì 7 aprile, il "Cinqueterre Express", voluto dall'Assessore Regionale Gianni Berrino e promosso dal Parco nazionale delle Cinque Terre al fine di fronteggiare il sovraffollamento nelle stazioni della ambita località marina (nel 2016 i turisti saliti sui treni della zona hanno fatto registrare la ragguardevole cifra di 1 milione e 800 mila).

Il servizio sarà attivo fino al mese di ottobre e prevederà, come nel 2016, l'impiego di oltre 40 treni che giornalmente faranno la spola tra la stazione di Levanto e quella di La Spezia, in modo da regolarizzare l'afflusso dei visitatori sia sui binari che all'interno dei convogli.

I treni viaggeranno con una frequenza di mezz'ora da Levanto alla Spezia nella fascia oraria dalle ore 08,35 alle ore 19,35 e dalla Spezia a Levanto dalle ore 07,35 alle ore 18,35. Tariffe invariate, gratuito per i liguri mentre sarà di 4 euro per turisti e non residenti in Liguria. Il Parco Nazionale e Trenitalia hanno siglato un accordo relativo alle tariffe della "Carta Treno" biglietto che consente l'utilizzo del treno e la fruizione dei sentieri aperti a pagamento.

La "Carta Treno" costerà 16 euro. Nel 2016 sono state vendute 650 mila "Carte Treno" visitatori, mentre quelle che consentono di incamminarsi nei tratti escusionistici per chi giunge in zona con diversi mezzi dal treno, sono state acquistate da 150 patiti del trekking.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia