"Stiamo lavorando per riaprire ai pendolari la linea ferroviaria Saluzzo-Savigliano dal 2018. È quella con meno problemi, perché ancora funzionante per le merci. Anzi per Saluzzo è previsto un aumento di traffico. L'Agenzia della Mobilità Piemontese è impegnata da alcuni mesi in questo senso". Queste le parole dell'assessore regionale ai Trasporti Francesco Balocco, che aveva già fatto un accenno alla possibilità di riaprire la linea in tempi rapidi durante la visita, lunedì scorso in quel di Cuneo, del ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio.

La linea Cuneo-Saluzzo-Savigliano venne chiusa nel giugno 2012 dopo oltre 150 anni di esercizio dalla Giunta regionale, insieme alla Mondovì-Cuneo, Ceva-Ormea e Alba-Castagnole-Asti falciando sostanzialmente e con poca lungimiranza il trasporto su rotaia della regione Piemonte.

Prosegue nel frattempo la petizione promossa dal Gruppo pendolari della linea Cuneo-Torino, arrivata a quota 830 firme: era iniziata 5 settimane fa. Le adesioni arrivate online sono 355 (sul sito www.firmiamo.it), le altre raccolte alla segreteria de La Guida in via Bono. La petizione sarà presentata al Consiglio regionale. 

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia