Settimana difficile per i pendolari della linea SFM2 Torino-Pinerolo. Ieri treni soppressi o con ritardi fino a 30 minuti per un incidente su un passaggio a livello a Piscina di Pinerolo. Oggi, soppressione del treno delle 7.17 da Pinerolo con ritardi su altre corse, per un guasto al treno. I pendolari lamentano inoltre carenza di informazione sui disservizi.

Giulia Proietti, assessore ai trasporti di Pinerolo, commenta: “Lunedì ho incontrato insieme agli altri sindaci della tratta, le dirigenze regionali di Trenitalia e RFI. Trenitalia ha promesso una migliore comunicazione in tempo reale via web e RFI un miglioramento dei sistemi di controllo. Prendiamo atto ma sollecitiamo interventi strutturali radicali come la soppressione di alcuni passaggi a livello e raddoppi parziali della linea. Abbiamo richiesto un’ulteriore incontro con la Regione per definire tempi e investimenti”.

Federico Valetti consigliere regionale M5s fa notare: “A novembre siamo a oltre il 20% di treni soppressi o con ritardi sopra i 5 minuti in orari di punta. A gennaio su alcune corse mattutine solo il 16% dei treni è arrivato puntuale. Decisamente un servizio da terzo mondo. E questi sono solo i dati dichiarati da Trenitalia, su cui anche i pendolari rilevano incongruenze. Necessarie verifiche ulteriori da parte della Regione, visto che non è la prima volta che succede, come il M5S Piemonte aveva già denunciato.”

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia