Nei giorni scorsi, come ampiamente anticipato da Ferrovie.Info, Trenitalia ha presentato le due nuove livree per i servizi giorno e notte. Le due cromie, pur essendo senza dubbio eleganti, avevano suscitato diverse perplessità più che altro dovute alle due estremità, locomotore e carrozza pilota, caratterizzati da una fascia grigia di raccordo che poco si sposa con le carrozze intermedie, tanto con quelle per i servizi giorno quanto con quelle dei servizi notte.

Grazie alla ottima "penna" di Michele Sacco, oggi Ferrovie.Info vi propone il disegno di come saranno effettivamente alla vista i nuovi treni e di come potrebbero essere sistemati con un minimo intervento.

Nel disegno sottostante (ingrandibile cliccandoci sopra) i treni allo stato attuale. In alto abbiamo raffigurato un convoglio in versione giorno. Come si vede le due estremità sono caratterizzate dai finestrini con fascia grigio scuro che però non è presente sulle carrozze poste nel mezzo. Questo crea un effetto "spezzato" non proprio gradevolissimo alla vista. Discorso analogo si può avere per i convogli in configurazione notte con servizio anche di posti a sedere oltre che di cuccette e letti. Qui la fascia grigia è stata messa evidentemente per raccordarsi al blu ma il risultato non è proprio dei migliori.

Alla luce di questo abbiamo pensato di rivedere le due livree a modo nostro per renderle più gradevoli. Abbiamo così strutturato due convogli applicando il minor numero di modifiche possibili alla cromia stabilita.

Nel primo caso abbiamo applicato la fascia grigia ai finestrini di tutte le carrozze evitando la sfumatura sulla testata tronca del locomotore. L'effetto restituito è simile a quello del RailJet austriaco con un senso compiuto ed una ottima eleganza. Tra l'altro la locomotiva monocabina evita quello che spesso accade proprio ai RailJet, ossia che lo schema non sia ottenuto a causa del locomotore invertito rispetto alle carrozze.

Nel secondo caso ci siamo spinti un pochino oltre. Abbiamo applicato la fascia grigia anche ai finestrini delle carrozze notte e abbiamo messo la stessa livrea anche alle vetture con sedili, oltre che alle E.401. L'effetto ci sembra decisamente aggraziato e valido. Probabilmente il treno sarebbe ancora più elegante senza la fascia grigia ma questo significherebbe stravolgere completamente l'idea di base.

Si tratta, ribadiamo, di due esperimenti per migliorare qualcosa che comunque poggia su buone basi, anche se ci rendiamo conto che probabilmente da parte di Trenitalia si sia cercata una configurazione quanto più basilare possibile per evitare poi di essere vincolati e di avere quindi delle composizioni quasi bloccate. In tal senso, però, l'applicazione della fascia grigia sulle carrozze giorno sarebbe semplice e probabilmente molto efficace.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia