I primi ministri di Estonia, Lettonia e Lituania, hanno sottoscritto a Tallin l’accordo per la realizzazione del progetto “Rail Baltica”, la nuova linea ferroviaria a scartamento ordinario che collegherà i paesi baltici con l’Europa centrale e il mediterraneo.

L’accordo stipulato prevede che le infrastrutture costruite in comune saranno di proprietà del paese nel cui territorio si trovano. La firma sulla realizzazione della Rail Baltica è stata siglata nella capitale Estone dal primo ministro locale Jüri Ratas, da quello lettone Māris Kučinskis e dal lituano Saulius Skvernelis.

Adesso l’accordo dovrà essere ratificato dai parlamenti dei tre paesi baltici per entrare in vigore.

Esso prevede la realizzazione del progetto entro la fine del 2025 e l’avvio della nuova linea di trasporto per il 2026. Il successivo collegamento con la Polonia dovrebbe essere aperto nel 2030. Si prevede inoltre di collegare alla Rail Baltica anche Helsinki, con un tunnel, per un totale di 728 km. di percorso, ma quest’ultimo progetto non ha ancora tempi definiti di attuazione.

Il progetto è considerato di grande importanza dall’Unione Europea, che sosterrà la sua realizzazione, ed è pronta a finanziare i tre paesi baltici nella costruzione; esso dovrebbe costare intorno ai 5 miliardi, di cui l’85% finanziati col sostegno dei fondi europei.

 

La Rail Baltica unirà i tre paesi baltici con una linea ferroviaria moderna, secondo gli standard europei. Nel territorio lettone la Rail Baltica avrà una lunghezza di 263 km. I lavori di preparazione della linea in Lettonia ed Estonia partiranno nel 2018, mentre la costruzione vera e propria potrebbe avere inizio nel 2019 – 2020. Quest’anno verranno attivate soprattutto le procedure di acquisto dei terreni attraversati dalla linea ferroviaria.

La Lituania in questi mesi è apparsa tra le tre repubbliche baltiche quella meno entusiasta ed ha talvolta rallentato il cammino verso le firme dell’accordo. Addirittura fino a poche ore prima, la stessa firma del premier lituano Skvernelis non era data per certa.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia