Barbara Morgante, AD di Trenitalia, è intervenuta oggi a Belluno analizzando la possibilità di vedere presto operatori stranieri che arrivino sul mercato ferroviario italiano e adottino una politica dei prezzi come fa la rinomata compagnia aerea low cost.

"Una Ryanair dei treni? Tutto si gioca prevalentemente sul costo del personale. Se vogliamo abbassare gli stipendi, se vogliamo lasciare la gente a casa, quella e una soluzione. Ma c’è la clausola sociale. Non posso credere che i manager stranieri siano piu bravi di quelli italiani".

"Ci sono operatori stranieri interessati alla nostra rete ferroviaria e ai servizi, alcuni fra l’altro molto attivi. – ha ammesso Morgante – Non so quanto siano attrezzati a sostituirci. In molti casi vengono a fare shopping in Italia perche finanziati dai loro Paesi ". Secondo l’Amministratore Delegato di Trenitalia, il rischio è "quello di perdere in sinergie" perchè "un’azienda che ha una ramificazione sul territorio, che riesce a gestire un territorio complesso come quello italiano, con una rete di trasporti, di sinergie ed integrazioni, è un valore che si perderebbe. Si pensi solo alle integrazioni tariffarie".

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Correva l'anno

Treni e tecnologia