Italferr, società d’ingegneria del Gruppo FS Italiane con rilevante presenza sui mercati internazionali, ha sottoscritto un contratto del valore complessivo di circa 12 milioni di euro con le istituzioni ferroviarie iraniane per i servizi di Project Management Consultancy (PMC), finalizzati alla realizzazione della prima linea ad alta velocità del Paese, la TehranQomIsfahan.

Italferr realizza con questo contratto la sua migliore performance nel Paese e consolida la sua crescita in Medio Oriente.

La società d’ingegneria si occuperà di supervisionare le attività connesse alla realizzazione di un'opera infrastrutturale fondamentale per i piani di sviluppo del Paese. La nuova linea AV avrà una lunghezza di 415 chilometri con una velocità prevista non inferiore a 250 km/h.

L’assegnazione dell’incarico a Italferr rafforza il rapporto di fiducia e collaborazione tra il Gruppo FS Italiane e le istituzioni ferroviarie iraniane. A questo proposito è prevista a breve l'apertura di una "branch" in loco che consentirà di seguire da vicino ulteriori progetti di investimento che la Repubblica Islamica dell’Iran dedicherà alle opere infrastrutturali nel settore ferroviario.

Nell’aprile scorso, l’ad e direttore generale di FS Italiane, Renato Mazzoncini e il vice ministro dei Trasporti e presidente di RAI, Mohsen Pour Seyed Aghaei, avevano siglato il contratto quadro di cooperazione tra il Gruppo FS Italiane e le Ferrovie della Repubblica Islamica dell’Iran (RAI).

L’infrastruttura ferroviaria dell’Iran si estende per circa 10mila km e prevede un ampliamento del network fino a 25mila km nel 2025, di cui 7.500 km di linee già in costruzione.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia