Diventa operativa la collaborazione di Ferrovie dello Stato Italiane al progetto di riforma delle ferrovie egiziane voluto dal Governo della Repubblica araba d’Egitto e finanziato da World Bank.

L’accordo per lo start up della prima fase è già stato siglato e oggi a Il Cairo è previsto l’avvio della collaborazione alla presenza di Word Bank.

La consulenza, che avrà una durata di otto mesi ed un valore economico di 240mila euro, è finalizzata al miglioramento del sistema ferroviario egiziano sia in termini di governance sia di riorganizzazione, regolazione del mercato, accesso all’infrastruttura e sicurezza.

FS Italiane ha presentato la proposta di assistenza in associazione con la società di ingegneria egiziana Mena Rail (che in passato ha già collaborato con il Gruppo FS Italiane), coinvolgendo anche Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia, per la selezione dei profili tecnici richiesti.

Nella fase di gara FS Italiane ha superato la concorrenza di 14 consorzi formati da società leader del settore, tra cui i francesi di Systra con KPMG, gli spagnoli di IDOM con CID, i canadesi di CPCS, gli inglesi di LOGIC. Oltre alle società di consulenza Ernst&Young, AT Kerney, Roland Berger.

Lo scorso febbraio il Gruppo FS si era aggiudicato la gara presentando una proposta tecnica ed economica di dettaglio che è stata poi negoziata per la definizione del contratto.

Questa consulenza è la prima di una serie di gare finanziate da World Bank che il Ministero dei Trasporti egiziano intende lanciare a sostegno del settore ferroviario.

Foto By Wrightbus - Own work, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=4430557

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia