L’accordo con cui la società italiana Grandi Stazioni gestisce la stazione centrale di Praga, la storica Hlavni nadrazi, è stato oggi disdetto. L’annuncio è stato dato questa mattina dalla SŽDC - la società statale responsabile delle infrastrutture ferroviarie e proprietaria di tutti gli scali della Repubblica Ceca - che ha motivato il provvedimento con il mancato rispetto da parte di Grandi Stazioni dei termini previsti per completare i lavori di restauro di Hlavni nadrazi.

Nel dicembre 2003 GS ha ricevuto una concessione di 30 anni per gestire gli spazi commerciali e di vendita al dettaglio nella più grande stazione del paese, in cambio di un importante progetto di ristrutturazione che ha avuto inizio nel 2006. Il nuovo Concourse, risalente al 1970 è stato ristrutturato con negozi e caffè, ed è stato aperto ufficialmente nell’aprile 2011. Tuttavia, il lavoro di ristrutturazione sulla parte più vecchia del palazzo, in stile liberty progettato da Josef Fanta nel 1901-1909, è stato costellato di inconvenienti e non è stato ancora portato a termine. La data di completamento dei lavori, prevista il 2013 è stata prorogata di tre anni a ottobre 2016. Più di recente, GS aveva chiesto una ulteriore proroga del termine per l'autunno 2018, ma il gestore dell'infrastruttura SŽDC ha stabilito che un ulteriore proroga non era più possibile perché avrebbe violato la legge degli appalti pubblici in vigore nel paese. Il 6 ottobre SŽDC ha comunicato che il contratto di locazione di GS sarebbe terminato il 16 ottobre. Ora SŽDC ha preso formalmente in carico la gestione della stazione, e sta progettando di stipulare nuovi contratti di locazione con tutti i rivenditori che utilizzano i locali.

A sua discolpa, GS afferma di aver trovato la parte storica della stazione in condizioni peggiori del previsto, condizioni in virtù delle quali sarebbero stati necessari maggiori fondi e tempi più lunghi di quelli inizialmente previsti. GS minaccia poi di portare la controversia in tribunale chiedendo un mega risarcimento, ovvero più di un miliardo di corone, circa 370 milioni di euro, finora spesi per riqualificare la stazione di Praga. La società sta anche rivendicando i diritti di proprietà intellettuale sulla documentazione del progetto.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia