E’ stato presentato ieri il piano strategico del Gruppo Ferrovie Nord Milano - Finanziaria del Nord per la Mobilità - del valore complessivo di circa 2 miliardi di Euro. L’idea alla base del progetto è la creazione di un polo unico dei trasporti che riunisca Regione, Comune di Milano e Ferrovie dello Stato, rilanciando l’ipotesi di fusione fra ATM e Trenord, consentendo una gestione più funzionale e innovativa della mobilità in Lombardia.

Il progetto di fusione ATM - Trenord è visto in modo favorevole dal Governatore della Regione Lombardia Maroni, che per contro, frena ogni possibile ambizione di FS di aumentare la partecipazione in FNM. C’è infatti un tavolo di lavoro sul trasporto pubblico della regione e lo stesso amministratore dlegato di Ferrovie dello Stato, Renato Mazzoncini, ha confermato l’interesse a partecipare e precisato che il Comune di Milano ha un ruolo fondamentale.

Sulla fusione ATM -Trenord, anche il sindaco Sala è disponibile a riaprire confronto: “Non sarà facile perché ci sono sistemi di governance diverse ma ho affidato al presidente di FNM, Andrea Gibelli, le valutazioni complessive”. Nell’illustrazione del piano strategico 2016-2020 Gibelli ha puntualizzato che obiettivo per il futuro “è costruire una sinergia tra tutte le modalità di trasporto, dalla bicicletta, al treno alla gomma e all’aereo, perché una regione con dieci milioni di abitanti che voglia essere leader in Europa deve avere un servizio di mobilità integrato”.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia