Proseguono gli interventi di Rete Ferroviaria Italiana per il potenziamento tecnologico e infrastrutturale nel Nodo di Napoli.

I lavori rappresentano una fase di un più ampio progetto per lo sviluppo del network del Trasporto Pubblico Locale e per il miglioramento della qualità del servizio offerto, con un investimento economico complessivo di 67 milioni di euro nel biennio dicembre 2015/dicembre 2017.

Nell’ambito del programma di rinnovo delle tecnologie per la circolazione dei treni, nei giorni scorsi sono state realizzate opere di miglioramento dell’infrastruttura e dei sistemi di gestione del traffico ferroviario sul tratto Villa LiternoAversa, comune alle linee Formia - Napoli Centrale  e  Villa Literno - Cancello.
Sono stati attivati  nuovi apparati  nel Posto Centrale di Napoli da dove è possibile gestire, con tecnologie avanzate che assicurano elevati standard di sicurezza e regolarità,  la circolazione ferroviaria su oltre 200 km di linee, controllando da remoto oltre 40 impianti tra stazioni e fermate.
Un nuovo Apparato Centrale Computerizzato (ACC) a San Marcellino e le modifiche al piano regolatore di stazione, consentono ora una migliore gestione di arrivi e partenze e una maggiore velocità di passaggio dei treni sugli scambi, da 30 a 60 km/h.
Aggiornati il sistema e il software dell’ACC di Aversa per migliorarne performance e affidabilità.
Inoltre, anche sul piazzale di questa stazione sono stati realizzati interventi di riqualificazione e ammodernamento dell’infrastruttura.

L’investimento, compreso nel piano di spesa del Contratto Istituzionale di Sviluppo, è stato di circa 20 milioni di euro.

In programma, a breve, ulteriori interventi che interesseranno le tratte CancelloSarno e AversaNapoli.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia