La stazione dell’Alta Velocità di Afragola aprirà il 1 giugno 2017. E’ questa la data comunicata del Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio in occasione della visita al cantiere in cui sono in corso i lavori.

La TAV di Afragola sarà una grande opera che renderà più brevi i tempi di collegamento con il Sud e sarà il primo nodo di interscambio ferro/gomma della linea Roma-Napoli-Salerno e con l’asse ferroviario Alta Capacità Napoli-Benevento-Bari, attraverso la variante Napoli – Cancello.

La stazione accoglierà anche i servizi ferroviari regionali e della Circumvesuviana; inoltre, essendo fermata intermedia della linea RomaNapoliSalerno, servirà anche l’area dell’hinterland napoletano, casertano e nolano, vasto e molto abitato.

I lavori di rinnovamento della stazione erano iniziati nel 2003, per poi interrompersi e riprendere definitivamente solo nel 2015. La struttura è stata progettata dalla archistar irachena Zaha Hadid, scomparsa nell’aprile 2016. Grazie alle sue idee e competenze, quella di Afragola diventerà la “stazione più bella d’Italia”.

Nei progetti della Hadid, la stazione sarà una struttura a ponte che attraversa e collega i binari dell’alta velocità. Il corpo centrale sarà lungo 350 metri e servirà da galleria pedonale per arrivare ai binari. Al piano superiore ci sarà una zona commerciale e tutta la struttura sarà la parte principale del parco naturalistico e tecnologico che la circonderà.

Scale e rampe mobili condurranno i viaggiatori verso l’atrio centrale e poi verso i binari. Il tutto avrà una forma sinuosa che riporterà alla mente l’immagine di un treno in corsa, riproposta anche negli spazi interni. Grandi vetrate che permettano di ammirare il paesaggio, sono previste nella sala passeggeri.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia