Rischia di creare non pochi problemi al trasporto locale sulle linee Modena - Sassuolo, Casalecchio - Vignola e Sassuolo - Reggio Emilia, la circolare che limita la velocità massima dei treni locali a 50 chilometri orari.

Il provvedimento dell’ANSF è rivolto alle ferrovie in concessione, come la FER, che non hanno ancora adottato il sistema di controllo marcia treno (SCTM), quello che garantisce in automatico la sicurezza del traffico ferroviario.

Con tale misura, il governo si prefigge di evitare casi come quello dello scontro ferroviario in Puglia della scorsa estate.

Delle ferrovie italiane in concessione, però, 41, fra le quali la FER, non sono dotate del sistema automatico. Da qui l’emanazione di norme restrittive per tutelare tanto i viaggiatori che il personale, introducendo limiti alla velocità.

Nei giorni scorsi, i vertici di FER si sono riuniti per adottare una prima contromisura ed evitare che scatti il limite dei 50 orari, che costringerebbe a rifare tutti gli orari ferroviari, con inevitabili conseguenze sulla vita dei pendolari.

Si tratta del raddoppio del personale viaggiante su tutti i treni e su tutte le linee FER.

In pratica, da subito un “secondo agente di condotta” dovrà affiancare il macchinista con il compito di allertarlo ad ogni segnale ferroviario. Una sorta di SCTM “umano” e non automatico.

Martedì prossimo questa disposizione che comporta un enorme sforzo in termini di personale per FER, sarà portata a Roma al vertice con la ANSF.

Qualora la misura non sia ritenuta sufficiente e adeguata, FER non esclude possano scattare ulteriori disposizioni, fra le quali il temuto limite di velocità. A tal fine, si starebbe rifacendo ufficiosamente l’intero orario ferroviario, nel caso scatti l’ipotesi peggiore.

La prescrizione firmata lunedì dal direttore dell’Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria Amedeo Gargiulo concede solo 30 giorni di tempo per adeguarsi agli standard di sicurezza ferroviari nazionali (SCMT automatico).

Attualmente FER possiede i trasmettitori SCMT sui propri treni, ma non le stazioni riceventi a terra per cui il sistema non funziona. Un primo progetto di adeguamento sarà presentato martedì a Roma.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia