Arriva sulla Bologna-Vignola il nuovo ETR 350 Stadler, a 5 carrozze di moderna concezione, con 265 posti a sedere e 350 in piedi, 8 porte ampie, 2 postazioni per l’alloggiamento di carrozzine per passeggeri con disabilità motoria, ganci portabici, climatizzazione integrale e pianale ribassato sul 90% di tutta la superficie calpestabile. Presentato questa mattina con viaggio inaugurale, prenderà servizio a tutti gli effetti sulla linea a partire da lunedì 12 settembre.

Da domani, domenica 11 settembre, entra poi in vigore il nuovo orario della Bologna-Vignola. Con l’inserimento dell’ultimo dei nuovi treni ETR 350 sulla linea, viene raggiunto l’obiettivo di impiegare esclusivamente mezzi elettrici. Tale intervento permetterà una riduzione dei tempi di viaggio dai 4’ ai 6’, a seconda delle corse interessate.

Per quanto riguarda la velocizzazione della Bologna-Vignola, nel corso dell’ultimo anno FER ha realizzato alcuni interventi infrastrutturali con l’obiettivo di aumentare la velocità sulla linea e portare le percorrenze tra Bologna Centrale e Vignola al di sotto dell’ora per quasi tutti i treni. Sono stati pertanto eseguiti lavori di modifica delle caratteristiche geometriche di alcuni tratti che consentiranno di sfruttare completamente l’andamento planimetrico dell’attuale tracciato. È stato poi modificato l’impianto ACEI (Apparato centrale elettrico con comando a itinerari) di Vignola per consentire l’arrivo e la partenza dal secondo binario (binario di corsa), anziché dall’attuale terzo binario (binario di circolazione). La modifica effettuata permetterà di utilizzare quasi tutto il percorso da Savignano a Vignola alla velocità massima di 90 km/h. Sarà possibile anche un maggiore assorbimento di corrente da parte dei treni, da 500 A (Ampere) a 750 A, in modo da consentire maggiori accelerazioni al momento della partenza. Da sottolineare, inoltre, che sono in corso i lavori di installazione dell’SCMT/ACCM sulla linea Casalecchio-Vignola: da un lato questo rafforzerà ulteriormente la sicurezza, dall’altro consentirà una migliore gestione degli apparati di linea assicurando la regolarità di esercizio.

Nell’ottica di maggiore velocizzazione, è l’impegno preso dalla Regione, in accordo con la Città metropolitana, TPER, FER, RFI e il comitato degli utenti, di mettere a punto in tempi brevi uno studio per un nuovo orario che preveda il cadenzamento di tutti i treni della linea, per superare le interferenze con il tratto comune Bologna-Casalecchio della linea Porrettana. Interventi propedeutici per raggiungere quest’obiettivo sono l’inserimento di un ulteriore punto di incrocio in linea a Ponte Ronca e, successivamente, il raddoppio del binario tra Casalecchio e via Lunga.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia