Il sipario sta inevitabilmente calando e anche oggi la tenda si è spostata un po' di più verso il centro.

Questa mattina all'alba, infatti, ha lasciato Roma un convoglio che prevedeva in composizione due E.444R destinate ovviamente alla demolizione.

Si tratta di due unità del lotto fermo da tempo nel deposito di Roma San Lorenzo e per l'esattezza della E.444R.045 e della E.444R.116.

Della stessa partita, evidentemente prossime all'invio a demolizione, dovrebbero esserci anche le E.444R.044 e .075, che probabilmente partiranno nelle prossime settimane.

Se da un lato, dunque, il Gruppo si va fisicamente assottigliando, dall'altro anche il futuro sembra poco roseo per le Tartaruga.

Secondo fonti accreditate ma non ufficiali, il ritiro dell'intero Gruppo potrebbe avvenire il prossimo dicembre, col cambio orario.

Per ora, le poche unità superstiti sono ancora operative alla testa di diversi treni Intercity, e si trovano con relativa facilità lungo la ferrovia Adriatica.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia