Michele Barresi, segretario della Uiltrasporti di Messina, Enna e Caltanissetta, ha detto che una nuova società di navigazione, interamente pubblica all’interno del gruppo FS, sostituirà Bluferries nel servizio di traghettamento veloce.

“La società – rivela Barresi – dovrebbe nascere rilevando il ramo d’azienda oggi di Bluferries. La Uil ha insistito e insisterà con RFI affinché si porti a compimento in tempi brevi il progetto annunciato e programmato. Bluferries resterebbe attiva sul ramo del traghettamento gommato dove in questi anni è diventata una realtà commerciale di rispetto con 21 milioni anno di fatturato e bilanci sempre in crescita, dando occupazione stabile sul territorio a oltre 150 lavoratori, grazie anche all’azione di un sindacato confederale responsabile e concertativo e, consentitemi, di una grande Uiltrasporti”.

Secondo il sindacalista, l’avvio della nuova società di navigazione pubblica dovrebbe garantire “un incremento di almeno il 40% delle attuali corse veloci tra Messina e Villa San Giovanni, l’incremento di circa il 30% dell’attuale forza lavoro del comparto marittimo e la stabilizzazione e il rilancio dell’indotto dove operano in attività di supporto da tempo società multiservizi, realtà portuali e imprenditoriali locali da salvaguardare e che danno occupazione al territorio come la Nettuno, o come la Comet, in quello che dovrebbe essere anche il rilancio del nuovo porto a sud a Tremestieri dove riscontriamo la settimana scorsa la firma per l’avvio dei lavori auspichiamo non si ritardino ancora i tempi di realizzazione di ampliamento”.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.