Le novità per la Sicilia non si limitano ai collegamenti sull'isola.

Secondo quanto anticipato da TempoStretto.it ci sarà, infatti, anche il potenziamento del settore pubblico navale che nel 2019 prevederà un incremento delle corse nello Stretto di Messina. Lo ha annunciato ieri l’AD di Rete Ferroviaria Italiana, Maurizio Gentile.

Il tutto avrà luogo con la nascita di Blujet, la nuova società pubblica che gestirà i mezzi veloci, alter ego di Bluferries che continuerà ad occuparsi solo del traffico navale.

“Le corse aumenteranno di numero e saranno ‘allacciate’ ai treni - dice Gentile -. Gli orari saranno studiati per far sì che si possa scendere dal treno, trovare in coincidenza l’aliscafo e poi, eventualmente, prendere un altro treno. In attesa di altre soluzioni, vogliamo collegare le due regioni spesso e bene".

Oggi, invece, ad esempio, se si prende il Frecciargento in partenza da Roma alle 17.25 e in arrivo a Villa San Giovanni alle 22, non si trova alcuna coincidenza e i messinesi sono costretti a ricorrere alle navi private.

Ma le novità coinvolgeranno anche le stazioni di Messina Marittima e Villa San Giovanni, dove spesso non funzionano i servizi basilari, come una semplice scala mobile. “Il progetto prevede interventi in entrambi le stazioni – prosegue Gentile – in modo tale che il collegamento col treno sia più immediato possibile”.

Altra novità in arrivo è poi il biglietto unico. “È insito nella continuità territoriale – continua l’AD di RFI -. Sarà possibile acquistare un solo ticket, dalla Sicilia ad esempio fino a Paola o a Napoli o a Roma, e viceversa, incluso il mezzo veloce”.

Una innovazione che comporta non solo la comodità di fare un biglietto unico evitando file doppie ma anche il riconoscimento che Bluferries (in futuro Blujet) e Trenitalia fanno parte dello stesso gruppo e devono quindi garantire e agevolare le coincidenze.

L'articolo integrale è disponibile cliccando qui.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.