Bus, pullman, metro e treni locali riempiti all'80% della loro capacità. “Con questa percentuale, riusciremo a portare a scuola tutti”, dice il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti.

E Aggiunge: “Sarebbe stato meglio un 85% per essere più sicuri, rimarrà fuori un 4%, ma è un problema superabile”. “Per noi basta anche il 75%: se ci riuscissimo, non dovremo usare il jolly dei privati”, gli fa eco il primo cittadino.

Regione e Comune sono fiduciosi di portare a casa il risultato. La trattativa con il Comitato Tecnico Scientifico sulla capienza dei mezzi, va avanti da settimane, e Toti è sicuro che nella conferenza Stato-Regioni prevista per oggi si troverà una soluzione definitiva, “anche perché è l’unico modo per risolvere il problema del trasporto a scuola”, “ma tutti con la mascherina”, precisa Bucci.

I governatori vogliono far salire a bordo più passeggeri rispetto al limite del 50-60% della portata totale stabilito dai tecnici ad aprile, tenendo conto anche del distanziamento di un metro.

“Siamo quasi tutti d'accordo”, sottolinea Toti, riferendosi alle altre regioni. I mezzi potranno viaggiare a tre quarti di carico solo se verranno rispettate alcune indicazioni del Cts, molte delle quali già presenti nella prima versione delle linee guida.

“Nelle prossime ore come conferenza delle Regioni otterremo dall'esecutivo di poter portare all'80% la capienza sui mezzi pubblici perché la scuola deve riaprire il 14 settembre. Non pensiamo di fare neanche un passo indietro su questo - replica Toti alla proposta di rimandare l’inizio dell’anno scolastico a dopo le elezioni regionali - e in questi giorni come Regioni stiamo lavorando e collaborando col Governo affinché si arrivi al risultato nel migliore dei modi”.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.