Sembrano aprirsi nuove speranze per la tribolata Metropolitana di Roma, vero incubo dei cittadini della Capitale.

Dopo settimane di lavoro, è infatti pronto lo sblocco dei 425 milioni di euro stanziati dal Ministero delle Infrastrutture – quando ministro era Graziano Del Rio – per ammodernare le linee.

La bozza di convenzione è pronta, e subito dovrebbero arrivare 40 milioni che sarebbero destinati a rimettere a sistemare almeno in parte la metro A e la metro B, le cui corse sono funestate da continui guasti e disservizi. L'annuncio è stato dato questa mattina dall'assessore alla Mobilità di Roma Capitale Linda Meleo, nel corso di una conferenza stampa tenuta assieme al sindaco Virginia Raggi e al presidente della commissione Mobilità Enrico Stefàno.

"Si tratta di uno stanziamento che verrà erogato complessivamente nel corso di 5 anni seguendo un cronoprogramma. Con quei fondi si procederà alla manutenzione delle linee metro A e B, dei treni e all'acquisto di nuove vetture per quelle linee. La prime attività saranno dedicate alla manutenzione ed all'acquisto dei convogli", ha spiegato Meleo. Nel corso dell'incontro con la stampa l'amministrazione capitolina ha presentato la programmazione degli investimenti – 500 milioni tra fondi europei, stanziamenti ministeriali e investimenti diretti – sul fronte del trasporto pubblico inseriti nel bilancio previsionale del triennio 2019-2021.

Tra gli interventi contenuti nel bilancio nuove linee di tram, l'acquisto di vetture e convogli e la funivia a Casalotti che continua a destare perplessità negli abitanti della Capitale.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.