La Metropolitana M2, la Verde considerata attualmente la più antiquata, migliorerà nel breve periodo grazie a nuovi treni.

L'accordo stipulato tra ATM e Hitachi prevede l'acquisto di 12 "Leonardo", con sei carrozze comunicanti, in grado di ospitare più di 1.200 passeggeri, analoghi ai 60 che ATM ha già acquistato in passato.

Oltre alla maggiore comodità (l'impianto di aria condizionata o la predisposizione per il wi-fi) i "Leonardo" consentono di viaggiare, laddove possibile, fino a 90 km/h riducendo il consumo energetico.

I nuovi convogli sono inoltre dotati di strutture e carrelli capaci di garantire una marcia silenziosa, pareti resistenti ad atti vandalici, sistema di videosorveglianza con registrazione continua delle immagini del comparto passeggeri. Le consegne di questi 12 treni, che saranno realizzati negli stabilimenti Hitachi Rail Italy di Reggio Calabria e Napoli, sono programmate a partire dall’autunno del 2019.

Attualmente sulla M2 sono attivi 24 "Leonardo" sui 60 già acquistati che arriveranno a 36 rendendo la M2 la metropolitana milanese con la flotta più recente.
Per arrivare a questo passo, tuttavia, bisognerà aspettare la fine del 2020. I nuovi treni, insieme ad un innovativo sistema di segnalamento che dialoga costantemente coi convogli, porteranno ad aumentare la frequenza che arriverà a 90 secondi tra un convoglio e l'altro, consentendo di aumentare i passeggeri massimi che la M2 potrà trasportare.

Soddisfatto del contratto Maurizio Manfellotto, Ceo Hitachi Rail Italy che dichiara: “Un nuovo contratto che testimonia la soddisfazione del cliente per l’azienda e i suoi prodotti. I passeggeri milanesi hanno già testato questi treni e siamo orgogliosi di poterne realizzare altri che contribuiranno all'ulteriore evoluzione della mobilità cittadina”.

Foto Hitachi Rail Italy

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.