Novità in chiaroscuro per i cittadini e i turisti di Milano. Dal 1 gennaio 2019 i biglietti per i mezzi pubblici di ATM, metropolitane, autobus e tram, costeranno 2 euro.

 

L'ufficialità dell'aumento di 50 centesimi rispetto all'attuale costo di 1,50 euro, è arrivata venerdì mattina dal sindaco Beppe Sala, che ha preso la parola al termine dell'ultima giunta dell'anno.

La notizia era nell'aria da tanto, anche perché in più occasioni l'amministrazione aveva sottolineato come i costi per la gestione del trasporto pubblico fossero aumentati, soprattutto per l'arrivo della metro M5 e per i lavori per la nuova linea M4.

Per una notizia in qualche modo negativa ne arriva però una migliore. Parte infatti entro fine mese dalla stazione Duomo della metropolitana il progetto di Wi-Fi gratuito per i passeggeri che ATM propone in collaborazione con Fastweb.

Nei mezzanini e sulle banchine della linea verde e gialla, 32 access point garantiranno la navigazione rapida. Per pote accedere al servizio sarà sufficiente registrarsi una prima volta sul portale ATM, dopo di che, ogni volta che si scenderanno le scale per prendere il treno, lo smartphone si collegherà automaticamente. L’interfaccia darà anche informazioni sui tempi dei mezzi pubblici, fornirà lo schema della rete e gli avvisi in caso di eventi o maltempo.

Il limite sarà però di quattro ore al giorno di connessione veloce cui seguirà la navigazione più lenta. Dopo una prima fase di sperimentazione, le successive tappe del progetto vedranno interessate le stazioni di San Babila e Cadorna. Ma l’idea è quella di coprire l’intera città con bus, tram e treni compresi anche grazie alla partnership con Vodafone per il lancio del 5G in città.

Foto di Arbalete - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=24480304

 

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.