Il servizio stampa del Ministero della difesa della Lituania ha riferito che i caccia dell’aviazione della NATO sono decollati tre volte per intercettare e scortare sul mar Baltico aerei russi.

Il ministero della Difesa ha detto che: “Dal 24 al 30 settembre, i caccia dell'aeronautica della NATO, nel corso di una missione di polizia dei cieli nei Paesi Baltici, sono decollati tre volte nello spazio aereo internazionale sul Mar Baltico per scortare gli aerei russi”.

I paesi baltici non hanno velivoli adatti ai pattugliamenti aerei, così da aprile 2004 – in conseguenza del loro ingresso nella NATO, la protezione del loro spazio aereo è affidata a rotazione ai paesi della NATO che sono stanziati in Lituania nell'aeroporto di Zokniai. Nel 2012 al vertice NATO di Chicago la missione è stata prorogata per un periodo indefinito mentre dal 2014 la base aerea di Emary è diventata una base aggiuntiva per il dispiegamento di aerei della NATO.

Da settembre, la missione della polizia aerea viene effettuata dall'Aeronautica Belga stanziata in Lituania con i caccia F-16 Fighting Falcon.

Il Ministero della Difesa russo ha più volte detto che tutti i voli dell'aeronautica russa vengono effettuati in stretta conformità con le normative internazionali in materia di uso dello spazio aereo sopra acque neutrali, senza violare i confini di altri Stati.

Foto di Konflikty.pl, Attribution, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=7946933

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.