Il primo dei cinque velivoli BelugaXL è atterrato a Toulouse-Blagnac, in Francia alle 14:41 ora locale di ieri dopo aver completato con successo il suo primo volo della durata di quattro ore e 11 minuti.

L'equipaggio nella cabina di pilotaggio a bordo di questo volo era composto dal Capitano Christophe Cail, il Copilota Bernardo Saez-Benito Hernandez e l'Ingegnere di volo di prova Jean Michel Pin. Nel frattempo, al monitoraggio dei sistemi e delle prestazioni del velivolo in tempo reale a terra c'erano Laurent Lapierre e Philippe Foucault.

Dopo il primo volo, il BelugaXL sarà sottoposto a circa 600 ore di test di volo in 10 mesi per ottenere la certificazione ed entrare in sevizio al più tardi nel 2019.

Lungo 63,1 metri e alto quasi 19 metri, il nuovo cargo prenderà progressivamente il posto del Beluga A300-600ST.

Durante il prossimo anno saranno infatti cinque i Beluga XL che entreranno in servizio. Stando alle informazioni diffuse dal costruttore europeo, i velivoli saranno utilizzati per trasportare pezzi di altri aerei. Rispetto al suo predecessore possiede una capacità di carico superiore del 30% potendo garantire un trasporto da 53 tonnellate per una distanza superiore ai 4mila chilometri.

La fusoliera è disegnata a somiglianza del cetaceo bianco della famiglia dei monodontidi dai cui il velivolo prende il nome.

Foto Airbus

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.