Il fastidio di dover stare ore in aereo senza la possibilità di navigare sul web potrebbe diventare presto un ricordo.

A partire dall’estate in arrivo, infatti, l’operatore satellitare del Regno Unito, Inmarsat lancerà l’Europan Aviation Network (Ean), un servizio creato proprio per gli aerei grazie al quale i viaggiatori europei avranno la possibilità di connettersi ad internet con una velocità pari alla banda larga domestica su linea fissa. 

Sfortunatamente, stando a quanto scritto dal Financial Times, il servizio sarà a pagamento e, secondo i calcoli della London School of Economics, permetterà di incassare addirittura 130 miliardi di dollari entro il 2035. Per fortuna, però, si stima che il guadagno non arriverebbe solo dai viaggiatori che decideranno di usufruirne, ma anche dagli spazi pubblicitari.

Il progetto di Inmarsat avrà due partner iportanti, Deutsche Telekom, che si occuperà della costruzione di una rete di trecento ricetrasmettitori in trenta Paesi europei, e Nokia, che invece realizzerà ripetitori speciali capaci di garantire un segnale stabile anche ad alta quota.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.