Una scossa di terremoto di magnitudo 3.9 si è verificata questa mattina in Puglia.

L'epicentro è stato identificato a 4 chilometri a sud est di Barletta e ipocentro a 34 chilometri di profondità.

Disagi inevitabili si sono verificati alla circolazione ferroviaria. «La velocità della circolazione dei treni è stata ridotta fino a termine verifiche. La Protezione civile regionale è al lavoro per le verifiche con gli enti preposti», scrive il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano.

Diversi i treni in partenza da Bari Centrale verso il nord barese che sono rimasti bloccati sui binari o sono stati fortemente rallentati. RFI comunica che alle 11:30 è stata ripristinata la circolazione ferroviaria fra Bisceglie e Molfetta (linea Bari–Foggia), sospesa dalle 10:30 per verifiche all'infrastruttura da parte dei tecnici di RFI a seguito del terremoto. Il treno Bari-Barletta è rimasto fermo alla stazione di Molfetta per motivi di ordine pubblico.

Coinvolte anche Ferrovie Appulo Lucane che hanno comunicato che «la circolazione ferroviaria è momentaneamente interrotta in via precauzionale e per consentire le verifiche tecniche conseguenti alla scossa di terremoto registrata questa mattina nell'area di interesse della linea ferroviaria pugliese».

Ferrotramviaria ha, invece, avvertito che «la circolazione ferroviaria sulla tratta Andria – Barletta è stata interrotta, fino a nuovo avviso, per consentire le opportune verifiche», e che è stato «predisposto il servizio sostitutivo di bus».

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia