Le ferrovie russe RZD hanno annunciato l’intenzione di acquistare nei prossimi tre anni fino a 1000 nuove locomotive elettriche per un costo potenziale di circa 2 miliardi di euro.

Le nuove locomotive saranno utilizzate tanto per i servizi merci che per quelli passeggeri operati da RZD e sostituiranno sia le unità Diesel che le unità elettriche considerate troppo vecchie. Si prevede che gli approvvigionamenti saranno suddivisi in più contratti e copriranno una varietà di modelli e specifiche, sebbene non sia ancora stata presa una decisione definitiva sulla composizione precisa di questi ordini.

È probabile che la produzione avvenga in Russia, ma questo dipenderà in definitiva dal piano operativo per le locomotive, che deve ancora essere deciso. Più della metà della rete ferroviaria russa di 85.000 km è elettrificata, mentre più dell'85% di tutti i viaggi passeggeri avviene su linee elettrificate.

Oltre alle nuove unità elettriche, RZD sta investendo nella sua flotta EMU con 183 EMU Lastochka ordinati dalla joint venture Ural Locomotives di Siemens e Sinara ora in servizio. RZD prevede di aumentare la flotta a 270 veicoli entro il 2021.

Foto di Nesterov.O.A - Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=31379228

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia