Ferrovie Sud-Est non chiederà la proroga del contratto di servizio con la Regione.

Questa l'indiscrezione rilanciata da La Gazzetta del Mezzogiorno secondo la quale in conseguenza di ciò, nel 2021, alla scadenza del contratto attuale, i treni verranno messi a gara e dai binari pugliesi sparirà lo storico marchio FSE, destinato - forse - a rimanere solo sui bus.

La decisione, che l’azienda ha preannunciato informalmente ai sindacati e all’assessore regionale ai Trasporti, Gianni Giannini, è confermata da fonti del gruppo FS secondo cui FSE - acquisita tre anni fa nell’ambito della procedura di salvataggio concordata con l’allora ministro Graziano Delrio - è una partecipazione «non strategica».

Ovviamente questo non significa la scomparsa dei treni sui 437 km di binari da Bari al Salento, bensì il loro spacchettamento tra le società di FS: la rete a RFI, i collegamenti a Trenitalia.

Diversa la storia per i bus. FSE potrebbe infatti partecipare alle gare d’appalto del prossimo anno, andando così a sfidare il consorzio Cotrap.

Tra due anni si profila dunque la scomparsa dai binari dello storico marchio che risale al 1931.

L'articolo completo è disponibile cliccando qui.

Orario invernale Trenitalia
Giorni
Ore
Min.
Sec.

Aerei

La ferrovia che scompare

Approfondimenti

Ferroviaggi

Correva l'anno

Lavoro in ferrovia

Promozioni in corso

Eventi

Curiosità brevi

Treni e tecnologia